XagenaNewsletter
Medical Meeting
Xagena Mappa
Mediexplorer.it

Efficacia e sicurezza di Dupilumab nei pazienti con rinosinusite cronica grave con polipi nasali: studi LIBERTY NP SINUS-24 e LIBERTY NP SINUS-52


I pazienti con rinosinusite cronica con polipi nasali ( CRSwNP ) hanno generalmente un elevato carico di sintomi e una scarsa qualità di vita correlata alla salute, che spesso richiedono l'uso sistemico di corticosteroidi sistemici e ripetuti interventi chirurgici ai seni paranasali.

Dupilumab ( Dupixent ) è un anticorpo monoclonale completamente umano che inibisce la segnalazione di interleuchina-4 ( IL-4 ) e IL-13, fattori chiave dell'infiammazione di tipo 2, che è stato approvato per l'uso nella dermatite atopica e nell'asma.

In questi due studi, sono state valutate l'efficacia e la sicurezza di Dupilumab nei pazienti con rinosinusite cronica con polipi nasali nonostante il precedente trattamento con corticosteroidi sistemici, interventi chirurgici o entrambi.
LIBERTY NP SINUS-24 e LIBERTY NP SINUS-52 erano due studi multinazionali, multicentrici, randomizzati, in doppio cieco, controllati con placebo, che hanno valutato Dupilumab aggiunto allo standard di cura negli adulti con forma grave di rinosinusite cronica con polipi nasali.

SINUS-24 è stato condotto in 67 centri in 13 Paesi e SINUS-52 in 117 centri in 14 Paesi.
I pazienti eleggibili avevano 18 anni o più con CRSwNP bilaterale e sintomi nonostante l'uso di corticosteroidi per via intranasale, avevano ricevuto corticosteroidi sistemici nei 2 anni precedenti o avevano subito un intervento chirurgico sinonasale.

I pazienti in SINUS-24 sono stati assegnati in modo casuale a Dupilumab per via sottocutanea 300 mg oppure placebo ogni 2 settimane per 24 settimane; in SINUS-52 i pazienti sono stati assegnati in modo casuale a Dupilumab 300 mg ogni 2 settimane per 52 settimane, Dupilumab ogni 2 settimane per 24 settimane e poi ogni 4 settimane per le restanti 28 settimane oppure a placebo ogni 2 settimane per 52 settimane.

La randomizzazione è stata stratificata in base all'asma o allo stato di malattia respiratoria esacerbata da farmaci antinfiammatori non-steroidei ( FANS ) allo screening, a precedenti interventi chirurgici allo screening e al Paese.
Sono stati inclusi i pazienti con o senza asma in comorbilità.

Gli endpoint coprimari erano cambiamenti dal basale alla settimana 24 nel punteggio dei polipi nasali ( NPS ), congestione o ostruzione nasale e punteggi CT Lund-Mackay del seno ( un endpoint coprimario in Giappone ), effettuati in una popolazione intention-to-treat.

Tra il 2016 e il 2017, 276 pazienti sono stati arruolati in SINUS-24, con 143 nel gruppo Dupilumab e 133 nel gruppo placebo che hanno ricevuto almeno una dose del farmaco in studio.
Tra il 2016 e il 2017, 448 pazienti sono stati arruolati in SINUS-52, con 150 che hanno ricevuto almeno una dose di Dupilumab ogni 2 settimane, 145 che hanno ricevuto almeno una dose di Dupilumab ogni 2 settimane per 24 settimane e ogni 4 settimane fino alla settimana 52 e 153 che hanno ricevuto almeno una dose di placebo.
Dupilumab ha migliorato significativamente gli endpoint coprimari in entrambi gli studi.

A 24 settimane, la differenza media dei minimi quadrati di NPS tra trattamento con Dupilumab e placebo è stata pari a -2.06 ( P minore di 0.0001 ) in SINUS-24 e -1.80 ( P minore di 0.0001 ) in SINUS-52; la differenza nella congestione nasale o nel punteggio di ostruzione è stata pari a -0.89 ( P minore di 0.0001 ) in SINUS-24 e -0.87 ( P minore di 0.0001 ) in SINUS-52; e la differenza nei punteggi CT Lund-Mackay è stata di -7.44 ( P minore di 0.0001 ) in SINUS-24 e di -5.13 ( P minore di 0.0001 ) in SINUS-52.

Gli eventi avversi più comuni ( rinofaringite, peggioramento dei polipi nasali e asma, mal di testa, epistassi ed eritema nel sito di iniezione ) sono stati più frequenti con il placebo.

Nei pazienti adulti con rinosinusite cronica con polipi nasali in forma grave, Dupilumab ha ridotto le dimensioni del polipo, l'opacizzazione del seno nasale e la gravità dei sintomi ed è stato ben tollerato.
Questi risultati supportano i benefici dell'aggiunta di Dupilumab allo standard di cura giornaliero per i pazienti con forma grave di rinosinusite cronica con polipi nasali, che altrimenti avrebbero poche opzioni terapeutiche. ( Xagena2019 )

Bachert C et al, Lancet 2019; 394: 1638-1650

Allergo2019 Med2019 Farma2019


Indietro