Xagena Mappa
Medical Meeting
Onco News
XagenaNewsletter

Immunoterapia orale per allergia alle arachidi: revisione sistematica e meta-analisi PACE


L'immunoterapia orale è un trattamento sperimentale emergente per l'allergia alle arachidi, ma i suoi benefici e i danni non sono ben definiti.
Sono state sistematicamente revisionate l'efficacia e la sicurezza dell'immunoterapia orale rispetto all'evitare l'assunzione dell’allergene o al placebo ( nessuna immunoterapia orale ) per l'allergia alle arachidi.

Nella revisione sistematica e meta-analisi PACE ( Peanut Allergen immunotherapy, Clarifying the Evidence ) sono stati esaminati sudi controllati e randomizzati che hanno confrontato l'immunoterapia orale con nessuna immunoterapia orale per l'allergia alle arachidi.

Gli esiti principali includevano anafilassi, reazioni allergiche o avverse, uso di Epinefrina ( Adrenalina ) e qualità di vita.

12 studi ( n=1.041; età mediana negli studi 8.7 anni ) hanno mostrato che l'immunoterapia orale rispetto a nessuna immunoterapia orale ha aumentato il rischio di anafilassi ( rate ratio RR 3.12, I2=0%, differenza di rischio RD 15.1%, alta certezza ), frequenza di anafilassi ( rapporto tra tassi di incidenza, IRR 2.72, I2=0%, RD 12.2%, alta certezza ) e uso di Epinefrina ( RR 2.21, I2=0%, RD 4.5%, alta certezza ) allo stesso modo durante la fase di accumulo e quella di mantenimento ( P interazione=0.92 ).

L'immunoterapia orale ha aumentato gli eventi avversi gravi ( RR 1.92, I2=0%, RD 5.7%, moderata certezza ) e le reazioni non-anafilattiche ( vomito: RR 1.79, I2=0%, alta certezza; angioedema: 2.25, I2=0%, alta certezza; reazioni del tratto respiratorio superiore: 1.36, I2=0%, moderata certezza; reazioni del tratto respiratorio inferiore: 1.55, I2=28%, moderata certezza ).

Il superamento di un test supervisionato, un surrogato per la prevenzione di reazioni extra-cliniche, è risultato più probabile con l'immunoterapia orale ( RR 12.42, I2=0%, RD 36.5%, alta certezza ).

La qualità di vita non è stata diversa tra i gruppi ( valutazione dei genitori e auto-riportata combinata RR 1.21, I2=0%, RD 0.03%, bassa certezza ).

I risultati sono risultati affidabili per IRR, analisi sequenziale dello studio ( TSA ), analisi di sottogruppi e analisi di sensibilità.

Nei pazienti con allergia alle arachidi, l'evidenza ad elevata certezza ha mostrato che i regimi di immunoterapia orale a base di arachidi aumentano considerevolmente le reazioni allergiche e anafilattiche rispetto al non-contatto o al placebo, nonostante inducano efficacemente la desensibilizzazione.
Sono necessari approcci più sicuri per il trattamento dell'allergia alle arachidi e rigorosi studi randomizzati e controllati che valutino esiti importanti per il paziente. . ( Xagena2019 )

Chu DK et al, Lancet 2019; 393: 2222-2232

Allergo2019 Farma2019


Indietro